Calendario Senzaspine

Gen
16
mer
CLASSICAdamercato | Duo Zivas D’Alonzo @ Mercato Sonato
Gen 16@19:30–22:00

CLASSICAdamercato | Mercoledì 16 gennaio 2019
Mercato Sonato, via Tartini 3 40127 Bologna
Apertura 19.30 | Inizio concerto 20.30

>> DUO ZIVAS D’ALONZO

Programma:

Beethoven, Cello Sonata N .3, Op.69

Brahms, Cello Sonata N.1, Op.38

Debussy, Sonata per violoncello e pianoforte in Re minore, L 144

 

ELENA SOFIA ZIVAS: Inizia gli studi di violoncello nel 2002 con Ioannis Toulis, professore associato dell’Università dello Ionio, Dipartimento di Studi Musicali, Corfù. Nel 2011 viene ammessa al Conservatorio di Musica G.B. Martini di Bologna nella scuola di violoncello del maestro Riccardo Martinini, dove frequenta il Triennio Ordinamentale. Si laurea il 27/10/2014 con il massimo dei voti. Nel 2014 viene ammessa al Biennio Sperimentale nella scuola di violoncello del maestro Antonio Mostacci, dove frequenta il Biennio Sperimentale. Si laurea il 27/03/2017 con il massimo dei voti e lode. Nell’ambito dei corsi del Conservatorio ha preso lezioni di violoncello dai maestri F. M. Parazzoli e F. Dillon. Inoltre ha preso lezioni dai maestri M. de Secondi, M. Chiapperino, G. Caramia, A. Gastinel. Ha seguito le masterclass dei maestri U. Clerici, E. Dindo, M. Perényi, X. Gagnepain, A. Lopez, F. Dillon, Y. Savary, P. Maurizzi e K. Lessing. Dal 2014 partecipa in progetti di musica contemporanea e in ensemble cameristici. Ha fatto parte dell’Orchestra Sinfonica dell’Università dello Ionio a Corfù dal 2006 al 2012. Dal 2009 al 2012 ha suonato nell’Orchestra Sinfonica della Società Filarmonica di Corfù. Dal 2013 fa parte dell’orchestra giovanile Senza Spine. Nel 2017 fa parte dell’Orchestra del Teatro Olimpico.

ANDREA D’ALONZO: Classe 1993, si diploma nel 2012 con il massimo dei voti e la lode sotto la guida della prof.ssa Valeria Cantoni. Attualmente frequenta l’Accademia Pianistica di Imola con il Maestro Igor Roma. Nel 2015 consegue inoltre la Laurea in Matematica presso l’Università di Bologna. Ha ottenuto primi premi al concorso Nuovi Orizzonti di Arezzo, al premio ‘Felice Luigi Magone’ di Bologna e al concorso ‘G. Alberghini’ (sezione musica da camera). Si è perfezionato ai corsi di pianoforte tenuti dai Maestri R. Cappello, A. Kledzik, D. A. Gelenbe, L. Howard, P. Maurizzi, A. Miodini e L. Zilberstein. Dal 2013 lavora come pianista collaboratore al Conservatorio di Bologna, partecipando, oltre alla didattica, alla formazione di ensemble di musica da camera e musica contemporanea.

CLASSICAdamercato:
Ogni mercoledì, attraverso concerti, aperitivi sinfonici, proiezioni e lezioni-concerto, scoprirai che la classica è più viva che mai e lotta insieme a te.

Cucina aperta

Da gennaio l’ingresso a CLASSICAdaMercato è libero: il prezzo del biglietto lo decide il pubblico, all’uscita… Sempre che voglia uscire!

Ingresso con TESSERA ARCI 2018/19
E’ possibile fare la pre-compilazione online: https://portale.arci.it/preadesione/assne-senzaspine/

 

Gen
23
mer
CLASSICAdamercato | Duo Starace Majstorovic @ Mercato Sonato
Gen 23@19:30–22:00

CLASSICAdamercato | Mercoledì 23 gennaio 2019
Mercato Sonato, via Tartini 3 40127 Bologna
Apertura 19.30 | Inizio concerto 20.30

>> DUO STARACE MAJSTOROVIC

Programma:

Schumann, Märchenbilder op. 113

Shostakovich, Sonata per viola e pianoforte op. 147

Brahms, Sonata per viola e pianoforte op. 120, n. 1

 

Duo Starace Majstorovic è formato da giovani artisti già premiati singolarmente nelle competizioni internazionali, dopo aver proseguito gli studi individuali all’estero e in Italia, si sono incontrati nella classe di Carlo Fabiano alla Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Affrontano con passione i capisaldi del repertorio cameristico, alternando talora proposte inedite di repertorio per viola e pianoforte. Si sono esibiti all’interno di festival internazionali di musica da camera, tra i quali: Mantova Chamber Music Festival; Musica da Casa Menotti organizzato dal Festival dei Due Mondi di Spoleto; Accademia Reale di Spagna (Roma), Auditorium Parco della Musica di Roma; Autunno in Musica a San Fermo della Battaglia (Como), alla Società Letteraria di Verona, Steinway Society (Verona). Attualmente frequentano il corso di perfezionamento in Musica da Camera con Bruno Canino presso la Scuola di Musica di Fiesole.

Vincenzo Starace, violista, si è recentemente diplomato col massimo dei voti al corso triennale di Alto Perfezionamento in Musica da Camera di Carlo Fabiano presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma; in precedenza ha ultimato il percorso di studi presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, sotto la guida di Rocco De Massis, diplomandosi con lode nel 2011. Si è perfezionato in Austria con Yossi Gutmann presso “Joseph Haydn Konservatorium” di Eisenstadt e con Herbert Kefer (Artis Quartett) presso “Universität für Musik und darstellende Kunst” di Graz. Ha partecipato a due programmi “Intensive Erasmus” di Musica Contemporanea presso “Conservatoire à Rayonnement Régional de Boulogne-Billancourt” di Parigi. Recentemente ha frequentato il corso annuale di Viola con Danusha Waskiewicz presso l’associazione musicale Petite Société di Milano e il corso di Perfezionamento in Musica da Camera con Bruno Canino presso la scuola di musica di Fiesole. Appassionato anche del repertorio di Musica Contemporanea, ha fatto parte dell’Ensemble Novecento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Ensemble Contemporanea del Teatro Lirico di Spoleto e l’Ensemble della Biennale di Venezia. Collabora con varie orchestre europee quali Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Leonore, I Solisti Aquilani, Stradivari Festival Chamber Orchestra, Wiener Jeunesse Orchester e Orchestra Junge Philharmonie Wien con la quale ha effettuato tournée nelle più importanti sale delle capitali europee.

Lucija Majstorovic, nata a Zagabria, è considerata in patria un autentico talento musicale. Il virtuosismo strumentale, combinato alla cultura musicale anche del repertorio contemporaneo, la pongono precocemente all’attenzione delle principali istituzioni musicali croate. Sin da giovanissima ha preso parte alle competizioni, ottenendo più di venti premi internazionali ai concorsi Bösendorfer di Vienna, Carl Czerny di Praga, EPTA di Bruxelles, Itaka di Lubiana, Slovenia, Zlatko Grgošević di Zagabria. Il suo debutto con orchestra è avvenuto all’età di undici anni, con la Pavao Markovac Orchestra, dopodiché si è esibita come solita con le maggiori orchestre croate (Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Musica di Zagabria, Orchestra da Camera di Zagabria, Orchestra Giovanile di Zagabria). Ottenuto il titolo Magister Artium dell’Accademia di Musica – Università di Zagabria, studiando con Vladimir e Katarina Krpan, si perfeziona in Italia presso la Steinway Society con Federico Gianello, attualmente si perfeziona con Bruno Canino e presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dove frequenta il corso di Musica da Camera con Carlo Fabiano. È diplomata anche in Percussioni. Oggi Lucija Majstorović volge particolare attenzione al repertorio contemporaneo, del quale è già considerata una valente interprete: a lei si rivolgono numerosi compositori, alcuni dei quali le hanno dedicato le proprie opere. Ospite della Biennale di Musica Contemporanea di Zagabria, del Festival di Opatija, Jeunesses Musicales Croazia e Jeunesses Musicales Polonia, Festival musicale di Samobor, “HR Projekt” dell’Accademia di Musica di Zagabria, ha eseguito prime esecuzioni assolute delle opere di tanti compositori croati e stranieri, per pianoforte solo, a quattro e a otto mani, per pianoforte preparato, musica da camera, pianoforte e orchestra, e anche per percussioni. Nel 2016 al “Concours Festival – Repertoire Pianistique Moderne” di Parigi ha vinto i premi per la miglior esecuzione della Sonata di Prokofiev e per la miglior esecuzione del brano contemporaneo. In Italia ha debuttato al Teatro Filarmonico con l’Orchestra Filarmonica dell’Arena di Verona, e al Festival MiTo con celebre pianista Andrea Lucchesini; nel 2017 ha suonato con l’Orchestra da Camera di Imola al “Imola Summer Academy and Festival”. Ha collaborato con importanti artisti, direttori d’orchestra e compositori, come Zoltan Kocsis, Berislav Šipuš, Srboljub Dinic, Mladen Tarbuk, Igor Tatarevic, Igor Lešnik, Ivana Bilic, Viktor Bochman, Attila Szilvasi, Louis Andriessen, Renato Rivolta, Christian Lindberg, Simone Bernardini, Andrea Lucchesini, Marco Zuccarini. Attiva sia nel repertorio solistico che cameristico, ha tenuto recital in importanti teatri in Croazia, Slovenia, Italia, Polonia e Germania. Come pianista e percussionista ha suonato come membro della Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Musica di Zagabria, Orchestra HRT Radiotelevisione nazionale e della Orchestra Giovanile Italiana. Per il suo impegno verso la promozione e la diffusione del repertorio musicale contemporaneo croato è stata premiata dal Rettore dell’Università di Zagabria e dal Direttore dell’Accademia di Musica di Zagabria.

CLASSICAdamercato:
Ogni mercoledì, attraverso concerti, aperitivi sinfonici, proiezioni e lezioni-concerto, scoprirai che la classica è più viva che mai e lotta insieme a te.

Cucina aperta

Da gennaio l’ingresso a CLASSICAdaMercato è libero: il prezzo del biglietto lo decide il pubblico, all’uscita… Sempre che voglia uscire!

Ingresso con TESSERA ARCI 2018/19
E’ possibile fare la pre-compilazione online: https://portale.arci.it/preadesione/assne-senzaspine/

Feb
5
mar
MasNada | Armonie Nomadi @ Teatro Duse Bologna
Feb 5@20:30–22:30
MasNada | Armonie Nomadi

5 e 6 febbraio 2019 ore 20.30

 

Al via il processo creativo di MasNada, l’opera nata dalla collaborazione tra l’Orchestra Senzaspine di Bologna e la compagnia MagdaClan Circo di Torino. Lo spettacolo, per la regia di Alessandro Maida, con Tommaso Ussardi nella duplice veste di compositore e direttore d’orchestra, intreccia in modo inedito il linguaggio della musica sinfonica con quello del circo contemporaneo.
MasNada è molto più di un’opera. Il cuore centrale del progetto, infatti, è lo scambio di saperi artistici ed il confronto delle due equipe dietro le quinte. Il lavoro creativo vedrà per i prossimi tre mesi, i musicisti Senzaspine e gli acrobati di MagdaClan fianco a fianco nella produzione di un’opera unica nel suo genere che coinvolge quasi 40 professionisti, tra artisti e tecnici. In questo contesto è previsto un momento di formazione reciproca tra musicisti e circensi che, al Mercato Sonato di Bologna, saranno chiamati ad indossare gli uni i panni degli altri, sotto la guida del direttore d’orchestra e del regista.
Classico e contemporaneo, spartiti e acrobazie si fonderanno nel sogno allucinato di un compositore in declino che desidera generare la sua opera più grande e sontuosa. Una sola notte per vivere la ricerca, il tracollo e la risalita lungo la strada che porta al capolavoro di una vita. Una sola notte in cui le note prenderanno vita, assumendo progressivamente sembianze e movenze degli artisti circensi. Nasce così, tra Bologna e Torino, un’opera che fonde la magia degli strumenti musicali classici e l’armonia dei volteggi sotto al tendone.

Rinchiuso a comporre nella sua stanza, spiega il regista Alessandro Maida, il protagonista scava tra i ricordi, riscoprendo le sue paure, le ambizioni dimenticate e le passioni ritrovate. Nell’arco di una notte tumultuosa, la penna traccerà segni indomabili, una masnada di suoni sul baratro, ebrezza per l’udito. Poi, lentamente ogni nota evocherà un ricordo, un fantasma del passato, acrobati dell’inconscio che tuffandosi nel pentagramma creano il caos in una notte febbrile, alla ricerca della melodia perduta. Quella che cambia la vita”.

Il progetto è realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito di ‘Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura’, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Teatro Duse, Mercato Sonato, Arci Bologna.

Media Partner: Velobit e Radio Città del Capo.

BIGLIETTERIA:
>> Mercato Sonato, via Tartini 3 – 40127 Bologna
dal Martedì al giovedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00
>> Teatro Duse Bologna, dal martedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00

ACQUISTO ONLINE >> https://www.vivaticket.it/ita/event/orchestra-senzaspine-masnada/114725

Feb
6
mer
MasNada | Armonie Nomadi @ Teatro Duse Bologna
Feb 6@20:30–22:30
MasNada | Armonie Nomadi

5 e 6 febbraio 2019 ore 20.30

 

Al via il processo creativo di MasNada, l’opera nata dalla collaborazione tra l’Orchestra Senzaspine di Bologna e la compagnia MagdaClan Circo di Torino. Lo spettacolo, per la regia di Alessandro Maida, con Tommaso Ussardi nella duplice veste di compositore e direttore d’orchestra, intreccia in modo inedito il linguaggio della musica sinfonica con quello del circo contemporaneo.
MasNada è molto più di un’opera. Il cuore centrale del progetto, infatti, è lo scambio di saperi artistici ed il confronto delle due equipe dietro le quinte. Il lavoro creativo vedrà per i prossimi tre mesi, i musicisti Senzaspine e gli acrobati di MagdaClan fianco a fianco nella produzione di un’opera unica nel suo genere che coinvolge quasi 40 professionisti, tra artisti e tecnici. In questo contesto è previsto un momento di formazione reciproca tra musicisti e circensi che, al Mercato Sonato di Bologna, saranno chiamati ad indossare gli uni i panni degli altri, sotto la guida del direttore d’orchestra e del regista.
Classico e contemporaneo, spartiti e acrobazie si fonderanno nel sogno allucinato di un compositore in declino che desidera generare la sua opera più grande e sontuosa. Una sola notte per vivere la ricerca, il tracollo e la risalita lungo la strada che porta al capolavoro di una vita. Una sola notte in cui le note prenderanno vita, assumendo progressivamente sembianze e movenze degli artisti circensi. Nasce così, tra Bologna e Torino, un’opera che fonde la magia degli strumenti musicali classici e l’armonia dei volteggi sotto al tendone.

Rinchiuso a comporre nella sua stanza, spiega il regista Alessandro Maida, il protagonista scava tra i ricordi, riscoprendo le sue paure, le ambizioni dimenticate e le passioni ritrovate. Nell’arco di una notte tumultuosa, la penna traccerà segni indomabili, una masnada di suoni sul baratro, ebrezza per l’udito. Poi, lentamente ogni nota evocherà un ricordo, un fantasma del passato, acrobati dell’inconscio che tuffandosi nel pentagramma creano il caos in una notte febbrile, alla ricerca della melodia perduta. Quella che cambia la vita”.

Il progetto è realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito di ‘Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura’, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Teatro Duse, Mercato Sonato, Arci Bologna.

Media Partner: Velobit e Radio Città del Capo.

BIGLIETTERIA:
>> Mercato Sonato, via Tartini 3 – 40127 Bologna
dal Martedì al giovedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00
>> Teatro Duse Bologna, dal martedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00

ACQUISTO ONLINE >> https://www.vivaticket.it/ita/event/orchestra-senzaspine-masnada/114725