MasNada – Armonie Nomadi

DEBUTTA ‘MASNADA’, NUOVA CREAZIONE DI

ORCHESTRA SENZASPINE E MAGDACLAN CIRCO

PRIMA NAZIONALE

5 E 6 FEBBRAIO AL TEATRO DUSE DI BOLOGNA

Musica e direzione d’orchestra: M° Tommaso Ussardi | Regia: Alessandro Maida

Bologna, 28 gennaio 2019

Musica classica e circo contemporaneo. Sono i due mondi artistici che si fonderanno in ‘MasNada’, sinfonia circense nata dalla collaborazione tra l’Orchestra Senzaspine di Bologna e la compagnia MagdaClan Circo di Torino. Lo spettacolo, per la regia di Alessandro Maida, con Tommaso Ussardi nella duplice veste di compositore e direttore d’orchestra, debutterà in prima nazionale il 5 e 6 febbraio 2019 (ore 20.30) al Teatro Duse di Bologna.

La storia di ‘MasNada’ si svolge nell’arco di una notte febbrile, immersa in un’atmosfera lunare senza tempo. Al centro del racconto un compositore che, solo davanti al pentagramma, cerca di generare il capolavoro della vita. Rinchiuso nella sua stanza, il protagonista scava nei ricordi da cui riaffiorano paure, ambizioni e passioni. Nella crisi creativa, tra tracollo e catarsi, la penna comincia a tracciare segni indomabili, una masnada di suoni sul baratro che si fanno ebbrezza per l’udito. Progressivamente le note sembrano animarsi, evocando memorie sbiadite che, di volta in volta, tra i chiaroscuri, si colorano del suono antico dei fiati, della passione degli archi, della forza atavica delle percussioni, della lucentezza del pianoforte: sono gli acrobati dell’inconscio, i fantasmi del passato, i deliri del presente, i misteri del futuro.

Nello spasmo notturno del processo creativo, che è il vero tema al centro di ‘MasNada’, gesto e musica si confronteranno e si confonderanno fino a generare un nuovo linguaggio, che unisce in sé la magia degli strumenti musicali classici e l’armonia dei volteggi sotto al tendone. Oltre 40, tra artisti, artigiani, creativi, tecnici e maestranze, i professionisti impegnati dietro le quinte del progetto, il cui fulcro è lo scambio di saperi tra le due équipe.

La fase finale della produzione e le prove si sono svolte al Mercato Sonato, l’ex mercato del Quartiere San Donato di Bologna, rigenerato dall’Orchestra Senzaspine grazie al bando ‘Increbibol!’ del Comune di Bologna, e divenuto casa della musica e delle arti.

Se ‘MasNada’ rappresenta un ponte ideale tra la musica classica ed il circo contemporaneo, un ponte reale, quello di San Donato a Bologna, è l’elemento urbano che mette in collegamento il Mercato Sonato ed il Centro Beltrame Sabatucci, struttura di accoglienza per persone senza dimora, gestito da Società Dolce per il consorzio L’Arcolaio. Sarà, infatti, proprio il cortile di questo centro di accoglienza ad ospitare i camper e le roulotte del MagdaClan per tutto il periodo di prova dello spettacolo. Saranno condivisi cene, docce, lavanderia e spazi comuni, con coloro che, anche se in modo differente, vivono la strada. Una condivisione tra circensi e ospiti del Centro che offrirà l’occasione anche per momenti di convivialità e svago. Un incontro che arricchisce di un ulteriore bagaglio umano un progetto artistico, nato in periferia, tra la gente e pronto a farvi ritorno.

MasNada – spiega il regista e acrobata del MagdaClan Alessandro Maida – è una composizione sinfonico-circense quanto mai funambolica, in cui la musica racconta ciò che i corpi non riescono a narrare e i corpi danno forma tangibile alla musica. Questo dialogo costante tra la scrittura musicale e la ricerca fisica ci ha portato ad una sorprendente modalità di creazione. Il circo, con le sue regole, la sua fisicità e la sua fragilità, viene concepito come strumento musicale necessario all’intero spartito. MasNada è uno spettacolo che nasce dalla sua stessa storia, dal foglio bianco, dall’ispirazione e dalle forze che entrano in gioco nel momento in cui si cerca di dare vita ad un’opera”.

Con MasNada – sottolinea il direttore dell’Orchestra Senzaspine e autore delle musiche M° Tommaso Ussardi – abbiamo fatto incontrare due mondi che hanno un obiettivo comune: vivere e far vivere il teatro. Da una parte, la musica colta, ormai percepita come inaccessibile e distante, vuole tornare a essere popolare e per questo deve ripartire dalle strade, dalle piazze, farsi comprendere e trasformarsi. Dall’altra parte il circo, che proviene proprio dalle piazze, vuole affermare la propria arte rompendo i vecchi stereotipi, avvicinarsi al mondo del teatro, liberarsi dal mero gesto acrobatico per avvicinarsi alla narrazione, alla poesia. Uniti in questo intento vogliamo attrarre, stupire ed emozionare offrendo un’esperienza viva, lontana dalle tecnologie avanzate e che utilizza solo due elementi: gli strumenti musicali classici ed il corpo umano”.

Il progetto è realizzato con il sostegno di: MiBAC e SIAE, nell’ambito di ‘Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura’, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Teatro Duse di Bologna, Mercato Sonato, Arci Bologna, Società Dolce e Centro Beltrame. Media Partner: Velobit e Radio Città del Capo.

 

 

BIGLIETTI

Intero Ridotto* Under30 Under12

Prima platea 24 euro 22 euro 18 euro 5 euro

Seconda platea e Prima galleria 21 euro 19 euro 15,50 euro 5 euro

Seconda galleria 15 euro 13,50 euro 10 euro 5 euro

* Ridotto Soci Arci, Soci Coop Alleanza 3.0 e Carta Insieme Conad, convenzionati Teatro Duse.

Biglietteria e informazioni:

Teatro Duse – Via Cartoleria 42, Bologna | 051 231836 | biglietteria@teatrodusebologna.it

Mercato Sonato – Via Tartini 3, Bologna | info@senzaspine.com

On line – circuito Vivaticket.