Mercato Sonato

Mercato Sonato

Mercato Sonato

       

Il Mercato Sonato è un campo coltivato ad arte e creatività  a pochi metri dal centro di bologna: è la casa dell’Orchestra Senzaspine e il teatro di una  proposta culturale esplosiva, diversificata e irresistibile. Questo è il Mercato Sonato, un centro polifunzionale e un luogo d’incontro dove condividere la cultura in tutte le sue forme, dalla musica classica a quella elettronica, dalla poesia al teatro contemporaneo, dall’illustrazione al video mapping.

Stiamo rigenerando uno spazio pubblico per dare una nuova centralità urbana alla musica classica e ai giovani grazie al sostegno di istituzioni pubbliche e private che credono nel nostro progetto, tra le quali il Comune di Bologna, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Emilia-Romagna e Fondazione Unipolis.

Prosegue la quarta stagione del Mercato Sonato – l’ex mercato rionale di Bologna che l’Orchestra Senzaspine, in collaborazione con il Comune e il Quartiere San Donato – San Vitale, ha trasformato in un teatro urbano unico nel suo genere in Europa.

In linea con il progetto di riqualificazione urbana e culturale promosso e firmato Senzaspine, l’intera programmazione artistica di concerti e dj set del Mercato Sonato, curata anche quest’anno dall’Associazione Gentle Freak Bros, prevede un cartellone dove centrale è il dialogo interculturale, l’impegno sociale, il rapporto sempre più saldo con il quartiere e i momenti di incontro e scambio tra arti e generi musicali differenti, dallo ska al soul, dal reggae al funk e fino all’elettronica.

La ricca proposta musicale si riconferma di respiro internazionale e sa scommettere su eccellenze nazionali come il gruppo sardo reggae Arawak (7 dicembre) o locali come la band bolognese Tropical Swingers (8 dicembre) o

E questo non è quanto, no. Non è affatto tutto!
 
EVENTI E IMMAGINARIO - Accanto ai format che hanno fatto ballare il pubblico durante la scorsa stagione, quali l’evento ricorsivo Poveracci Night e Taranta Night, la programmazione del Mercato Sonato si arricchisce con la rassegna MercatoJAZZ, tre appuntamenti che vedono sul palco di via Tartini, artisti di fama internazionale, quali il Duo del trombonista Gianluca Petrella e del percussionista Pasquale Mirra (18 ottobre), il sassofonista Daniele Sepe (23 novembre) e il trombettista Fabrizio Bosso (19 dicembre).

Si aggiungono gli appuntamenti intitolati Balkanimals, dedicati ai beat balcanici nella festa più ruggente della città, in cui si esibiranno il meglio degli esponenti provenienti da tutto il mondo, a partire dal progetto Al Raseef (6 dicembre), un progetto musicale di stile World Music, che fonda le sue radici nella musica di influenza araba e balcanica, raccogliendo e mescolando molte sonorità tipiche dei paesi del Mediterraneo. Tale fusione, affiancata ad arrangiamenti peculiari che hanno influenze riconciliabili al jazz, funk e talvolta, fino ai ritmi ska, dà vita a un “sound” molto originale.

UNIVERSO SENZASPINE - Cuore pulsante del Mercato Sonato sono i musicisti dell’Orchestra Senzaspine, che portano avanti per il terzo anno il percorso didattico con i più piccoli, in collaborazione con l’Associazione Musicaper di Bologna. Sono infatti già aperte le iscrizioni della Scuola di Musica Senzaspine (informazioni e iscrizioni: scuola@senzaspine.com), che quest’anno accanto alle lezioni di violino, violoncello, flauto, clarinetto, tromba, corno, pianoforte, chitarra e percussioni, amplia l’offerta formativa con l’inserimento della classe di arpa.

Le rette della scuola saranno calcolate in base all’Isee familiare, e per rendere accessibili a tutti lo studio della musica sono disponibili 13 borse di studio e la possibilità di fruire di un’agevolazione grazie al contributo della Caritas. Continuano inoltre le lezioni del Coro di Voci Bianche e il corso di propedeutica musicale, diretti quest’anno da Emilio Milan.

Dopo il successo degli scorsi anni riprendono gli appuntamenti con il Coro degli stonati, i percorsi di ascolto e alfabetizzazione musicale e i corsi di armonia e composizione condotti da Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani (info e iscrizioni: segreteria@mercatosonato.com).

 

Non manca anche quest’anno CLASSICAdaMercato. Ogni mercoledì – a partire da novembre – lezioni concerto, musica da camera e sinfonica, prove aperte e aperitivi musicali animeranno lo spazio del Mercato Sonato, e il costo del biglietto lo decide il pubblico. Un’offerta alternativa per rendere fruibile a tutti la musica.

Novità della Stagione 2019/2020 sono i Concerti animati aperti alle famiglie, cinque spettacoli pomeridiani (dall’1° dicembre 2019 al 5 aprile 2020), in cui i linguaggi dell’illustrazione animata, della musica colta e dell’interpretazione attoriale si incontrano in un’innovativa proposta didattica e multidisciplinare di teatro musicale, a cura dell’Orchestra Senzaspine, con la partecipazione di cinque grafici professionisti e con la regia e la voce narrante di Andrea Acciai (informazioni e prenotazioni: progettiformativi@senzaspine.com).

I NUMERI DELLA SCORSA STAGIONE
11 mesi di programmazione, 60000 spettatori complessivi, oltre 1200 bambini coinvolti, 140 eventi, 600 ore di laboratori e didattica, 8000 iscritti all’Associazione Senzaspine.

I SOSTENITORI
Mercato Sonato è un progetto di Associazione Senzaspine, con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività culturali, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Quartiere San Donato-San Vitale, ARCI Bologna, Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Funder35; con il contributo di Borsari Strumenti Musicali eArgenteria Corradini.

LE COLLABORAZIONI
Gentle Freak Bros, Estragon Club, Witness Journal, Associazione MusicaPer di Bologna, Sambo Sound, NoteFotografiche, Street Style Studio, LAC scatola, RE, Area M, Piccolo Formato, Teatro degli Incompatibili, Coro Voci Bianche Senzaspine, Novensemble, Spazio Il Germoglio, Re Mida Bologna Terre d’Acqua, Museo Tolomeo – Istituto dei ciechi Francesco Cavazza Onlus, Baumhaus/Associazione Map, Culturit Bologna, In bici senza età, Cantieri Meticci, Ciclostile Architettura, Swing Dance Society, Sguardi oltre il Tango, Associazione Labù, Associazione L’AltraBabele, Kairos Danza, Komos – Coro gay di Bologna, Associazione ZooPalco, Camelot Soc. Coop., Kiez Agency, Associazione Arterego, Associazione Magnifico Teatrino Errante. Media partner è Radio Città del Capo – OpeNetwork.